Accesso ai servizi

Cappella di Sant'Anna

In origine l'attuale Cappella di S. Anna era dedicata a S. Giovanni Battista e costituiva l'antica Parrocchiale del neonato paese di Mogliola o Mojola, costituitosi a partire dal XII secolo nella località Ruata Superiore e divenuto ufficialmente Comune nel 1337 sotto il domino del Castellano di Roccasparvera.
Tale Chiesa dipendeva ecclesiasticamente dal Priorato di Bersezio, come ricordato nel Registrum torinese del 1386, e attorno ad essa venne costruito il più antico cimitero del paese rappresentato oggigiorno dalla bella pineta.
Nel corso dei secoli successivi la popolazione si accrebbe e si spostò verso la parte inferiore del paese, più funzionale al traffico della Valle, cosicché, su indicazioni date nella visita pastorale del 1732, la sede parrocchiale fu spostata, negli anni seguenti, nella sede della Confraternita di S. Croce, attuale Parrocchiale di S. Giovanni Battista e la chiesetta rimase come Cappella di S. Anna.
La Cappella presentava in origine due altari dedicati a S.Anna e a S. Magno, quindi nel secolo XVIII venne trasferito un terzo altare dalla Cappella di S. Sebastiano, mentre il secondo altare veniva dedicato alla Consolata.
Fra le bellezze artistiche sono da ricordare il bellissimo quadro di S. Anna e la Madonna, risalente al XVII secolo, da alcuni anni trasferito, per motivi d sicurezza, nella sede parrocchiale e la pila dell'acqua santiera a forma esagonale.
Attualmente la cura della Cappella è affidata ai Massari (tre uomini e tre donne) e ogni anno si celebra la festività religiosa di S. Anna la domenica di luglio più prossima al 26, preceduta da una triade di messe i giorni antecedenti.
Pineta : antistante alla Cappella.
Costituita da bellissimi pini (Pinus Cembra - fogli aghiformi in grappoli di 3 e Pinus Strobus - fogli aghiformi in grappoli di 5) è attrezzata con un'area di sosta per picnic.

a cura di: Gianluca Comba