Accesso ai servizi

Cappella dell'Assunta

La Cappella dell'Assunta, dedicata, come dice il nome, a Maria Vergine Assunta, è stata costruita molto probabilmente nella prima metà del XVII secolo, come ex voto, durante la peste di manzoniana memoria che colpì anche la Valle Stura.
Essa infatti costituisce un piccolo santuario, sul modello di quello di S. Anna di Vinadio, e raccoglie al suo interno numerosi quadretti votivi di questi ultimi due secoli portati fin lassù da Moiolesi e non.
La chiesetta, posta sul crinale meridionale del Vallone dei Colli da cui si può ammirare uno stupendo panorama sulla Bassa Valle Stura, è stata edificata utilizzando blocchi calcarei provenienti da cave locali, realizzando un corpo centrale di forma rettangolare, il coro nella parte terminale posteriore e sul lato destro il semi transetto costituente la sacrestia; successivamente nel secolo XVIII è stato aggiunto il portico antistante.
Internamente è stata rivestita, in questi ultimi decenni, con un perlinato in legno e le particolarità artistiche sono rappresentate dalla statua lignea dell'Incoronata e dai numerosi quadretti votivi affissi sulle pareti.
Un tempo era curata dall'antica Confraternita di S. Croce, il cui Cappellano vi celebrava diverse messe da maggio a settembre; oggigiorno la sua cura è affidata ai Massari (tre uomini e tre donne) e si celebra la festività religiosa il 15 agosto accompagnata dalla festa paesana nella frazione dei Colli.
Nei primi giorni di Maggio si celebra la tradizionale novena con partenza all'alba dal paese e salita a piedi in processione lungo un sentiero che si snoda fra i boschi.

Lungo la strada che si diparte da Moiola verso la Cappella:

Ruderi del Castello: sul lato destro a circa 500 m dal concentrico di Moiola.
Risalente al XII secolo e indicato come "Castrum Sancti Benedicti" fu molto probabilmente sede del castellano
del Paese di S. Benedetto e successivamente passò nel XIV secolo a quello di Roccaspavera.

Frazione di Tetto Spada: ultimo gruppo di case prima di giungere alla Cappella.
Antica Cascina-Fortezza con cortile interno e due bellissime pitture parietali risalenti al XVII secolo.

Sentiero d'la Madona: partendo da Moiola costeggia in parte la strada asfalta inerpicandosi per i boschi, giungendo alla Cappella per poi continuare verso la Frazione dei Colli.

a cura di: Gianluca Comba